Bella Paltry

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Gregorio Paltrinieri sul binario della velocità che più ci piace nei 1500, e chi lo avrebbe mai detto solo ieri?

Copyright foto: Getty Images

Le chiacchere stanno a zero, come si dice nei migliori bar sport del pianeta. Gregorio Paltrinieri ha chiuso e riaperto il discorso nei sui meravigliosi, unici e sempre spettacolari millecinquecento metri. Si è risvegliato dal torpore frustrante degli 800 di ieri, troppo fermo in acqua rispetto al suo pendolino solito, metronomo di un campione che non può andare sotto ritmo senza domandarsi il perché, senza trovare una risposta convincente soprattutto a se stesso.  Introspettiva acquatica ha ripuntato la sveglia dei giorni migliori. Ci ha dormito su, per elaborare velocemente e si è guardato allo specchio: è spuntato un drago rabbioso dentro di lui “mi girano, ero inca… beep beep”.

E da quell’inca a testa bassa è ripartito trovando non si sa dove- ma forse il Moro Stefano Morini ci deve delle spiegazioni, lui che a Milano ci disse che era pronto ad andare veloce – le energie per stampare a picconate, bracciata dopo bracciata, la ricostruzione del Frecciarossa stellare che rientra in stazione addirittura in anticipo. Recuperando dentro di lui quella puntata di orgoglio e di voglia di dire “ci sono, non abbagliatevi dietro inutili pensieri negativi”. Noi non li abbiamo mai avuti gli inutili e fuorvianti pensieri, solo eravamo in attesa di scattare sopra il divano un’altra volta, troppo distratti da altri discorsi di mare e di rilassate passerelle che non fossero la vasca. Paltry è ritornato a Riccione arrembante e di carattere, forse questo “scarico” e carico mentale gli ha fatto bene e i seduti al bar dello sport ti dicono che quando il gioco si fa duro, i duri incominciano a nuotare. Bravo Greg, ancora una volta una grande emozione ci ha riportato quello che sei e non hai mai smesso di dimostrarlo, un campione. Ben ritornato in pista, anche se in questi mesi, nonostante tutto, non te ne eri mai andato. Bella Paltry.

zicche@swimbiz.it

Gregorio Paltrinieri ha ritwittato l’editoriale