Gran ballo al castello: la splendida location del synchro ai Mondiali di Budapest

Copyright foto: ufficio stampa myrtha pools

E’ lo sport che poggia sul più grande tesoro d’Europa: i suo beni culturali. Politica sposata in pieno da Budapest per gran parte delle venues in cui, a luglio, si terranno le gare dei Mondiali di nuoto(leggi qui). Il nuoto si terrà in un nuovo impianto permanente, la Danube Arena, costruito con criteri olimpici per la candidatura della città ai Giochi 2024, prima che il mutato vento politico costringesse il Presidente Viktor Orbán a ritirare l’Ungheria dalla corsa(leggi qui).

Ma per il nuoto sincronizzato, Budapest seguirà la via tracciata in questi anni dai grandi eventi acquatici: piscine temporanee, a basso impatto ecologico ed economico, smontate a fine evento. L’azienda italiana Myrtha Pools annuncia che le due vasche sono già attive in città, per sostituire gli impianti temporaneamente inutilizzabili per manutenzione. A fine aprile, saranno ampliate e installate nel parco cittadino Városliget, proprio di fronte al castello di Vajdahunyad. Una scenografia da sogno per la più artistica delle discipline acquatiche, una sinergia tra sport e cultura.

moscarella@swimbiz.it