Da dove riparte Efimova? Un club tutto suo, con un coach americano

Il commento di Swimbiz: Dopo un annus horribilis, la ranista russa lancia l'Efimova Team Swimming Club, per un quadriennio olimpico tra Los Angeles e Russia.

Copyright foto: Ap photo

Tutto alla luce del sole, annunciato da Yulija Efimova stessa sul suo profilo Facebook. La ranista russa, dopo un anno olimpico che ha mescolato test antidoping, politica estera e paranoia(leggi qui) anticipa che salterà i Mondiali di nuoto in vasca corta di Windsor per problemi di salute. Ma avrà un inverno comunque denso di novità. “Come sapete, ora stiamo organizzando l’Efimova Team Swimmng Club scrive ai fan. L’agenzia di stampa russa Tass, il mese scorso, ha pubblicato i dettagli del progetto. Un team professionistico, capitanato dalla medagliata olimpica e dal connazionale Nikita Lobintsev, il cui head coach sarà Andrey Efimov, padre della Efimova. Ancora ignoti i nomi degli atleti, ma dovrebbe includere un nucleo di giovani, leggendo un altro estratto del post su Facebook “Per me sarà importante non solo mostrare buoni risultati, ma aiutare i miei giovani compagni di squadra”.

Il 24 ottobre scorso, l’agente della ranista ha ufficializzato alla Tass anche che uno dei tecnici sarà statunitense e si dedicherà a tempo pieno all’Efimova Team. L'incontro si terrà in questi giorni, ora che la ranista è tornata dalla World Cup. Il primo collegiale si terrà in Australia, a gennaio dell’anno prossimo. Secondo l’agenzia, in questo quadriennio olimpico è previsto che la ventiquattrenne Yulija Efimova si alleni in Russia. Al momento, tuttavia, l’atleta scrive di essere tornata a Los Angeles ed è possibile che usi entrambe come basi d'allenamento.

moscarella@swimbiz.it

post-efimova