Tragedia di Brema, il tributo della Federnuoto

Il commento di Swimbiz: Il 28 gennaio, data del disastro aereo che sconvolse il nuoto italiano, una delegazione Fin commemorerà le vittime a Brema.

Copyright foto: Fin

Una giusta commemorazione, per non affievolire la fiamma del ricordo. La tragedia del nuoto, con il volo della Lufhtansa partito da Francoforte, e precipitato a Brema 50 anni fa (il 28 gennaio 1966), sarà celebrata nel giorno del tragico incidente che costò la vita a 7 nuotatori azzurri, al tecnico Paolo Costoli e al giornalista della Rai Nico Sapio, e ad altre 37 vittime tra passeggeri e membri dell'equipaggio. Il tragico incidente sarà commemorato proprio nella città tedesca, con presenti il Presidente Fin Paolo Barelli, il Vice Presidente Federale Manuela Dalla Valle, il Direttore tecnico italiano Cesare Butini e il direttore sportivo Gianfranco Saini, insieme al console generale italiano in Germania, Flavio Rodilosso sulla  Nordelander Strasse, dove è sita la stele commemorativa.

guarnieri@swimbiz.it