Una Pacifica Novella, aspettando i 200 di Fede

Il commento di Swimbiz: Katie Ledecky e Missy Franklin in copertina ai Panpacifici. Ma per la hall of famer Calligaris, i loro destini potrebbero essere molto diversi... 

Copyright foto: Swimbiz

In Australia sono iniziati i Giochi Panpacifici e viene naturale fare confronti col Vecchio Continente. L’America guarda, ancora una volta, alle sue ragazze d’oro, Katie Ledecky e Melissa Franklin. Che vivono un momento agli antipodi. Da una parte, la piccola grande Katie arriva a 35 centesimi dal suo record mondiale 800 stile (8’11”00) e nei 200 vince in 1’55”74. Dall’altra, sempre nei 200 stile libero, Missy vince la finale B in 1’56”04. E per una hall of famer come Novella Calligaris (foto), ex argento olimpico e primatista mondiale ed europea, non si tratterebbe di una semplice pausa “Missy Franklin potrebbe anche dimostrarsi una meteora. Anche negli anni passati, quando vinceva ori a ripetizione, non ho mai apprezzato particolarmente né la sua nuotata, né il suo tipo di fisico” commenta a Swimbiz. Certo sarebbe un duro colpo per gli americani, che sullaGolden Bear puntano molto per il futuro, anche dal lato marketing(leggi qui) "Ma si potrebbe tranquillamente costruire un 'personaggio' anche sulla Ledecky, con quella sua aria da ragazzina spensierata". Se poi si parla di nuoto nuotato “Trovo che Katie sia più leggera sull’acqua, ha una nuotata che a me piace molto”. Attendendo i 200 stile di Federica Pellegrini qui a Berlino “Il record mondiale (1’52”98 n.d.r.)? Ad oggi, la Ledecky è ancora lontana. Ma sono considerazioni che faccio osservandola dall’esterno; dovrei vedere il suo tipo di allenamento per capirne le reali prospettive anche sui 200”.

 

moscarella@swimbiz.it