Carraro e 4×200 si uniscono alla pioggia di Record

Copyright foto: Deepbluemedia

A volte neanche un Record Italiano basta, perché il mondo va oltre. Ma l'importante nel nuoto, ripetono spesso i tecnici, è sempre e comunque continuare a migliorarsi, anche in finale. Le medaglie non sono che una conseguenza. Nei 100 m rana, ennesimo primato nazionale (1'04"73) per Martina Carraro che, pur non bastevole per il podio mondiale (4°), ne conferma tuttavia l'eccellente stato di forma. E in una finale della staffetta 4x200 m stile libero notevole per il livello delle super potenze, Panziera-Musso-Pellegrini-Quadarella chiudono al 6° posto, ma ritoccando in 7'43"18 il Record Italiano del mattino.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram