Firmato il decreto, spostamenti limitati in Lombardia e 14 province. Eventi sportivi a porte chiuse

Dopo la bozza circolata ieri, firmato oggi il nuovo decreto legge contro la diffusione del Coronavirus. Decreto che limita drasticamente gli spostamenti in Lombardia e altre 14 province:  Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli,Padova, Treviso e Venezia.

In allegato, il testo del decreto definitivo: Clicca qui per l'allegato

"Non si ferma tutto, non si bloccano treni e aerei: sarà possibile muoversi per comprovate esigenze lavorative - un agonista che raggiunga una sede di gara per le qualificazioni olimpiche potrebbe essere uno dei casi - o per emergenze e motivi di salute. Ma la polizia potrà fermare i cittadini e chiedere loro perché si stiano spostando in territori dove la crescita dei casi di contagio porta il governo a disporre misure mai così restrittive" la precisazione del Premier Giuseppe Conte, riportata dall'Ansa. Inoltre, resta come da precedenti decreti la possibilità di tenere eventi sportivi a porte chiuse. Pertanto gli Assoluti di nuoto previsti a Riccione (provincia di Rimini) al momento non presentano rinvii ufficiali, anche se resta il nodo dello Stadio del Nuoto chiuso(leggi qui).

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram