Gli assoluti rescue si spostano al mare.

Copyright foto: Pizzi@Swimbiz

Terminate le gare in piscina, gli assoluti rescue si spostano a Cervia per le gare in mare. Le prime competizioni mettono in mostra una serie di giovani speranze, segnale di come il Salvamento azzurro sia in continua evoluzione. A descriverci il pomeriggio di gare ci pensa la nostra talent Monica Muntoni.
"Continuano le gare per gli Assoluti Rescue. Il pomeriggio odierno  Si parte con la tavola femmine vinta da Marcella Prandi, con al secondo posto la giovane Germana Critelli (classe 1995), terza Anna Taddei (Sportiva Sturla).  Nella gara bandierine maschi si conferma Diego Giuglar (Marina Militare), già oro ai Campionati Italiani di Viareggio davanti a Claudio Seri (Roma 70) e Fabio Maggiore (CN Nichelino) che lascia fuori dal podio Nicola Ferrua. Piccolo fra i giganti al quinto posto Ludovico Noia (Monteverde Ssd) che ha preceduto Simone Procaccia.
Altre sorprese nella finale bandierine femmine dove, ad eccezione della sempre presente Elena Biglia (Libertas Nuoto Rivoli) prima, conquistano il podio due giovani atlete:  Chiara Bottino (Amatori Nuoto Savona) classe 1997 e Annachiara Orsini (Centro Nuoto Sulmona) classe 1996.  La giornata si è conclusa con la gara con tavola uomini dove torna a vincere Nicola Ferrua davanti a Salvatore Costagliola (Circolo Nautico Posillipo), terzo un altro giovane  Matteo Aldo Bonizzoni (Swimming Club Alessandria) classe 1995. "
Alla finale non ha potuto partecipare  Simone Procaccia, infortunatosi ad un piede in semifinale. 
pizzi@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram