Il prossimo “Dottor Restivo” ed il Vaccino: “E’ un’arma potente. Tutti gli atleti dovrebbero farlo”

Copyright foto: Matteo Restivo per Swimbiz.it

Parla a cuore aperto Matteo Restivo. Il primo nuotatore italiano vaccinato contro il Covid non immaginava tutto il clamore che il suo gesto ha suscitato. Non si sente un privilegiato. Essere un tirocinante in corsia fa in modo di seguire tappe dovute. Il rischio di contagio è azzerato con un’arma potente come questa. Così definisce il vaccino Matteo. Se tutti gli atleti lo facessero per le Olimpiadi di Tokyo, sarebbero scongiurati focolai e isolamenti. Sogna un 2021 diverso dal 2020, che sia portatore di ciò che l’anno precedente non gli ha dato. Vuole il pass a Cinque Cerchi e si impegna. Doppiamente lo fa. Da quasi medico, ancora c’è qualche mese da attendere, e da azzurro della Nazionale affermato. E’ l’impegno il valore che accomuna il suo percorso parallelo. In bocca al lupo campione.

giorgi@swimbiz.it

 

 

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram