Le giovani sincronette azzurre si mettono in luce nella Coppa Comen

 La Coppa Comen sta dando buoni risultati per il sincro azzurro. Nelle due giornate di gare concluse spicca l'ottimo primo posto di Laila Huric nel solo, con 81,710, davanti alla spagnola Navarro con 80,570. Meglio della nostra rappresentante ha saputo fare solamente la russa Neborako , con 86,370, ma la Russia nella Coppa Comen partecipa fuori classifica. Non troppa fortuna per quanto riguarda la squadra, che nella prova di  Libero Combinato  doveva scontare due punti di penalità per contatto con il fondo vasca, e veniva quindi retrocessa al terzo posto con 79,540. Ad ottenere il miglior punteggio, e c'era da aspettarselo, sono le fuoriclasse russe, ( 86,500 ma fuori classifica) dietro la Spagna ( 80,950 ) e la Grecia ( 80,300 ).
A commentare per noi i risultati delle nostre atlete ci pensa Francesca Gangemi (gangemi@swimbiz.it) talent di Swimbiz per il sincro.
" Le azzurrine di rappresentanza tengono alto il nome dell'Italia alla Coppa del Mediterraneo. Peccato per la penalità del Libero combinato, ma il tempo per preparare la squadra è sempre poco per lo staff, qualche errore banale come il loro può sempre presentarsi. La gara non è terminata....I risultati possono essere stravolti, gli esercizi obbligatori danno sempre tante sorprese nella classifica combinata"
Per chiudere il programma adesso mancano gli esercizi obbligatori e la finale del duo che vedrà impegnate Laila Huric e Noemi Carrozza.
pizzi@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram