L’è un gran Detti a Milano “E a Rio vorrei dire la mia”

Copyright foto: Swimbiz.it

Punto fermo del mezzofondo azzurro, medagliato europeo in vasca lunga e corta, e oggi special guest alla presentazione del VI Trofeo Città di Milano, nella sede del Coni della Lombardia. Gabriele Detti anima livornese, davanti alle telecamere si deve trattenere per non parlare in dialetto, ma legato anche alla città meneghina dal tifo interista. “Ricordo quando da bambino cercavo Rosolino, Brembilla e tutti gli altri, anche solo per una foto e un autografo. Perciò ora so quanto sia di stimolo per i giovani poter partecipare a un meeting insieme a noi assoluti” commenta al tavolo dei relatori. Conferma il valore della commistione giovani-senior il direttore tecnico dell’Italnuoto, Cesare Butini, per un istante annunciato come responsabile delle giovanili “In effetti lo sono stato, tanto tempo fa – ricorda, tramutando il siparietto in cronaca – per quanto riguarda l’organizzazione dei meeting, credo che la maggior differenza con gli Stati Uniti sia che noi diamo un po’ troppa importanza al contorno”. Detti successivamente circondato da telecamere e giornalisti, per un attimo abbassa lo sguardo quando gli chiedono della stagione passata. Quasi a scacciare fisicamente il pensiero di quell’infortunio, ormai superato “Riparto da qui – direzione Olimpiadi, passando ovviamente dalla qualificazione in nazionale ai prossimi Assoluti Primaverilie dopo vorrei dire la mia a Rio, comunque andrà. In realtà era già tornato l'estate scorsa con un tempo nei 1500 stile a Roma da Avviso ai nuotanti(leggi l'editoriale) che saliranno sul palcoscenico brasiliano e lo stesso allenatore, Stefano Morini, che a Swimbiz.it confermava "Guardando il tempo, ne esce una proiezione molto interessante". E agli Europei in vasca corta di Netanya, argento nella gara più lunga dietro al record mondiale del gemello di bracciata Gregorio Paltrinieri, bronzo nei 400 stile cancellando il primato italiano di Emiliano Brembilla. Quello a cui, da bambino, chiedeva una foto. Roberto Del Bianco, presidente della società Nuotatori Milanesi organizzatrice del meeting milanese, conferma “Detti è l’esempio del ragazzo sano e che s’impegna nel lavoro”. Il presidente regionale Coni Lombardia, Oreste Perri, e l'assessore allo sport di Milano, Chiara Bisconti, testimoniano la vicinanza dello sport lombardo e della politica locale al Trofeo Città di Milano, una ‘classica’ del nuoto italiano. Il consigliere federale Fisdir Linda Casalini e il presidente del Cip Lombardia, Pierangelo Santelli, celebrano l’unità del nuoto, normo e paralimpico. Tanta nazionale presente domani e sabato “Mancherà, purtroppo, Arianna Castiglioni per un infortunio – annuncia Butini che, a proposito delle minori presenze straniere rispetto agli anni passati, evidenzia che – siamo nell’anno olimpico e presto inizieranno i trials in molti Paesi”. L’appuntamento è alla piscina Daniela Samuele di via Mecenate. Domani, venerdì 18 marzo, dalle 15.00 (diretta Rai Sport dalle 17) e sabato dalle 9.30 e dalle 15.30 (differita Rai Sport dalle 18.00). Domenica scendono in vasca i giovani dalle 9.30 e dalle 15.30.

 

moscarella@swimbiz.it

 

I relatori della presentazione del Vi Trofeo Città di Milano
I relatori alla presentazione del VI Trofeo Città di Milano
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram