Olimpiadi Tokyo 2020: La delusione di Rachele Bruni alla 10 km olimpica: “Ho molta rabbia, avevo buone sensazioni alla vigilia”

Copyright foto: Giorgio Scala per DeepBlueMedia courtesy Federnuoto

Non replica il podio di Rio 2016 Rachele Bruni, che questa notte ora italiana, è arrivata solo 14esima alla gara del nuoto in acque libere della 10 km, con il tempo di 2h02'10"2. Dopo il nuoto in vasca è iniziato il programma per i fondisti, che vedrà Paltrinieri e Sanzullo in gara per la seconda sessione, delle prossime ore.

Intanto la delusione di Rachele è palpabile: “Tirata la gara sin dall’inizio – ha detto la vincitrice di 19 medaglie internazionali e 10 ori europei sul sito della Federnuoto – ho sofferto il ritmo e ho faticato a restare nel primo gruppo”. Era stato l’argento l’alloro olimpico messo al collo in Brasile e probabilmente quest’anno la Bruni avrebbe puntato a qualcosa di più: “Ho molta rabbia, avevo buone sensazioni alla vigilia, abbiamo lavorato bene con il mio staff tecnico”. Ha vinto la brasiliana Ana Marcela Cunha, alla sua terza edizione dei Giochi, che finalmente conquista la 10 chilometri, vincendo in 1h59'30"8.

 

giorgi@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram