Paltrinieri agli Europei: “In piscina come nelle acque libere nessuna preferenza”

Copyright foto: swimbiz.it

Fa le prove generali in direzione Olimpiadi Greg. Domani il campione olimpico e pluricampione mondiale
dei 1500 stile esordisce agli Europei di Budapest. Non in vasca, come accadrà dal 17 maggio prossimo, ma
nel nuoto fondo, fortemente voluto.
Due discipline acquatiche per Paltrinieri allora, nelle quali vorrà conquistare altre medaglie da portarsi in
eredità ai Giochi. E anche a Tokyo le sue gare saranno quelle: fondo e piscina. L’obiettivo è lo stesso,
vincere. Alla vigilia della prima gara nel fondo l’azzurro ha dichiarato: “Non faccio preferenze alle gare in
piscina o a quelle in acque libere – ha detto all’Agi - la vasca la frequento da più tempo e qui l’acqua del
bacino è fredda, condizioni opposte a quelle delle Olimpiadi”.
Nell’intervista rilasciata a Marco Marangoni il campione delle Fiamme Oro ha spiegato: “Gareggerò tre
volte. 5, 10 chilometri individuale e staffetta 4x1250”. Analizzando le gare in programma ha proseguito: “La
5 km è adatta alle mie caratteristiche, ma non si trova in tutte le manifestazioni, a differenza della 10.
L’obiettivo principale è capire il punto della preparazione. Ci saranno i più forti avversari, a partire da
Romanciuk sui 1500, ma non voglio penso a particolari prestazioni cronometriche”.

 

giorgi@swimbiz.it 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram