A proposito di esterofili…

Il commento di Swimbiz: Una frase che non è passata inosservata.

Esterofilia portami via. Ma cos'è questo termine che da qualche tempo circola per il nuoto italiano? Una moda? Un atteggiamento mentale e di vita, magari un po' radical chic? O magari è concretezza. Anche il Direttore Tecnico dell'Italnuoto, Cesare Butini, ieri commentava in video al Salotto Acquatico di Swimbiz(guarda il video), a proposito dell'ipotesi di Trials secchi come futuro criterio di qualificazione in nazionale "Ragazzi, voi (giornalisti n.d.r.) siete troppo esterofili - aggiungendo poi, tra lo stizzito e il faceto - allora potremmo cambiare anche i giornalisti, magari prendo i giornalisti che non rompono le scatole prima di partire". E la frase non è passata inosservata, se oggi Stefano Arcobelli scriveva " E poi non diteci che siamo esterofili quando succedono queste cose. Cercasi soluzione, disperatamente: per questo malcostume italiano…" al fondo di un post di Questione di stile, blog della Gazzetta delo Sport, sui costumi indossati dagli atleti in nazionale e le possibili sanzioni in caso di mancato rispetto delle regole.
 
moscarella@swimbiz.it