Ad Omaha inizia lo spettacolo dei trials

Il commento di Swimbiz:  Partite nella notte italiana le qualificazioni olimpiche per gli Stati Uniti. Subito sfida Phelps - Lochte nei 400 misti.

 E' subito grande spettacolo ai trials di Omaha. Nella notte italiana hanno preso il via nella piscina del Nebraska i trials che decideranno la squadra a stelle e strisce per le Olimpiadi di Londra 2012. Un appuntamento che catalizzerà l'attenzione degli appassionati di tutto il mondo.
Si parte subito forte, con i 400 misti e la sfida tra Michael Phelps e Ryan Lochte. Una gara  che Michelino da Baltimora aveva detto dopo le Olimpiadi di Pechino di non voler fare mai più nella sua vita. E invece Phelps i 400 misti li fa, e li farà anche a Londra... A spuntarla è Lochte, che fa sua la sfida in 4'07"06, con Phelps che, con 4'07"89 si piazza secondo, staccando il visto olimpico. Primo degli esclusi, Tyler Clary, terzo in 4'09"92. Assegnati anche i pass nei 400 stile, con Peter Vanderkaay che tocca per primo in 3'47"67, battendo di 16 centesimi Conor Dwyer (3'47"83). Nei 400 stile donne è Elisabeth Beisel a chiudere in testa in 4'31"74, a sei  decimi dal record USA di Katie Hoff. Dietro di lei Caitlin Leverenz, seconda, quindi qualificata per le Olimpiadi, in 4'34"48.
Tra le prestazioni migliori da sottolineare il record Americano stabilito da Dara Voellmer nella semifinale dei  100 farfalla. 56"42 che migliora il 56"47 fatto quattro anni fa a Pechino. In finale anche Natalie Coughlin, con il quarto crono (58"27). Nella semifinale dei 100 rana uomini miglior tempo di Brendan Hansen (59"71).
pizzi@swimbiz.it