Addio a Carlo Pedersoli. Campione di nuoto, indimenticabile Bud Spencer

Il commento di Swimbiz: Uno degli attori italiani più famosi e amati di tutti i tempi, da atleta fu il primo italiano sotto il minuto nei 100 stile.

Sportivo, attore, nome italiano noto e amato in tutto il mondo. Se ne va a 86 anni Carlo Pedersoli, meglio noto col nome d'arte di Bud Spencer che lo ha reso un mito del cinema, in solo come in coppia con Terence Hill. Napoletano, fu un grandissimo nuotatore, primo italiano a scendere sotto al minuto nei 100 m stile libero (59"5), atleta olimpico e, da pallanotista, oro ai Giochi del Mediterraneo di Barcellona 1955. Se n'è andato oggi in un ospedale romano, lui che fu simbolo della Lazio Nuoto "Papà è volato via serenamente alle 18.15. Non ha sofferto, aveva tutti noi accanto e la sua ultima parola è stata 'grazie" l'annuncio del figlio Giuseppe. Gli Stati Uniti ebbero Johnny Weissmuller, primo in assoluto ad abbassare i 60" nella gara regina e poi diventato il Tarzan del grande schermo. Ma Bud Spencer - pseudonimo ispirato all’amata birra Budweiser e al suo idolo Spencer Tracy - ha oltrepassato generazioni e confini con le sue commedie (ma anche fiction, spaghetti western, thriller...) a suon di schiaffoni al cattivo di turno. Popolarissimo in Germania, dove alle elezioni amministrative il suo nome finisce puntualmente sulle schede di qualche votante disilluso dalla politica. Neppure il nuoto l'ha mai dimenticato. Due anni fa la Fin festeggiò Piedone (uno dei personaggi da lui interpretati) al Centro Federale di Ostia, dove l'attore regalò al Setterosa una copia di 'Più forte ragazzi' "Film a cui sono molto legato, per il quale ho dovuto prendere anche il brevetto di pilota d’aereo ed elicottero" commentò. Lavoratore preciso e serio, come il nuoto insegna.

moscarella@swimbiz.it