Agility Swim

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
 Grande nuoto al via, ma quanto vale lo spettacolo senza un pò di open?

Copyright foto: comune di Riccione

La prossima settimana si riparte. Grande nuoto e solita Riccione, ma permettetemi la prima rifessione. Programma lungo e intenso, con un finale che prevede domenica lo scudetto: senza trombette e tamburi, così si è deciso. Rispetto per i timpani bordo vasca, ma qualcuno pensa veramente che lo spettacolo si possa avere senza tifo , anche tambureggiante? Aspettando gli steward in pettorina gialla da piscina, passiamo oltre.Certo la Rai trasmetterà l'intenso natatorio solo per le finali, e su questo bisogna capire perchè. Perchè forse oltre alla vasca che certamente si riempirà in ogni posto, bisogna pensare all'evento nel complessivo di un mondo del nuoto in evoluzione glocal. Siamo partiti tempo fa con la formula "open" aperta anche agli altri, e Thorpe e soci chiarirono subito il concetto di come cambia la musica. Stampa scatenata oltre che sui nostri , interesse mediatico e i giornalisti li trovavi anche ai giardinetti fuori vasca. Adesso ci richiudiamo tra di noi, e lo share sicuramente paga al contrario. Se gli americani riescono a creare l'evento tambureggiante ( scusatemi l'accostamento) anche per una semplice sfida universitaria, scateniamoci anche noi se possibile.  Dobbiamo essere più rock. Itineranti, magari, oltre Riccione e open sicuramente. La prossima settimana l'Europa scende in vasca aperta: francesi, spagnoli e olandesi. Tutti Open, e indovinate dove va il russo di Caserta Korotyshkin a gareggiare..Bisogna diventare più agility swim, con un tocco di colore in più. Buon assoluto a tutti
 
zicche@swimbiz.it