Applausi per Cagnotto-Dallapè, ma Bertocchi e Pellacani restano leader

bertocchi pellacani

Copyright foto: Deepbluemedia

Una gara vera, una vera sfida, forse il miglior regalo che potessero farsi Tania Cagnotto e Francesca Dallapè. Arrivate determinate alla Coppa Tokyo di Bolzano, leggendo le dichiarazioni pre manifestazione, anche se alla fine ha prevalso la freschezza delle giovani Chiara Pellacani ed Elena Bertocchi, campionesse europee 2018 di specialità. Pronti, via e ci sono subito i 9 per le veterane, che mantengono il loro vantaggio sino al giro di boa del terzo tuffo. Doppio e mezzo avanti con un avvitamento, stavolta sporcato ed eseguito meglio dalle giovani avversarie, che restano a soli 3 punti di distanza. Al penultimo round il sorpasso: l'avevano detto che il triplo e mezzo avanti riesce meglio a Chiara ed Elena, e così è stato. Quinto tuffo che suggella la vittoria di Pellacani e Bertocchi (289.14 punti), con 17 punti di margine sui due monumenti viventi ai tuffi italiani ed europei (272.04). E non finisce qui, perché domenica Tania è iscritta anche alla prova individuale, a meno di sorprese. Dopo tanta attesa, quasi impossibile non concedere il bis.

Non c'è invece storia nel sincro maschile dominato da Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci (379.29), pur con errore sull'ultimo tuffo. Forse i migliori esempi al maschile di quella giovane e meravigliosa nazionale che di Tania e Francesca ha raccolto l'eredità.

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram