Aspettando Paltrinieri, Horton 1° al mondo in 14’39″54

Il commento di Swimbiz: L’australiano Mack Horton lancia la sfida all’azzurro nei 1500 stile. Agli Assoluti, risponderà Gregorio Paltrinieri.

Copyright foto: Alex Coppel

Ieri lo sport mondiale salutava la leggenda del basket Kobe Bryant prima del ritiro. Uno che, più  l'avversario che gli si parava di fronte era duro, più alzava il suo livello. Gregorio Paltrinieri, campione mondiale dei 1500 stile libero, è un altro che si esalta di fronte alle sfide. Per questo è facile che abbia accolto con un sorriso l'incredibile tempo nuotato oggi dall'australiano Mack Horton, 14'39"54, suo rivale diretto alle Olimpiadi di Rio 2016 e soprannominato in patria Clark Kent, per via della somiglianza con l'alter ego di Superman. Un tempo anche più veloce del 14'40"61 nuotato dall'azzurro poche settimane fa a Milano. Ma tra poco sarò tempo di qualificazioni olimpiche anche in Italia. E Greg vorrà rispondere da par suo, come faceva Kobe Bryant. Nei 50 m stile libero femminili, Cate Campbell conferma in 23"84 la sua momentanea leadership nello sprint mondiale, con la sorella Bronte argento in 24"24. In vista di Rio, viene da chiedersi se Cate avrà margini di miglioramento per arrivare persino a battere il record mondiale (costume gommato) di Britta Steffen, 23"73.

moscarella@swimbiz.it

 

Lia Capizzi di Sky Sport ritwitta l'articolo e commenta così
Lia Capizzi di Sky Sport ritwitta l'articolo e commenta così