Aspettando Paltrinieri… trova gli intrusi al collegiale azzurro

Il commento di Swimbiz: Stefano Morini "gioca" con Swimbiz e i lettori, ma lì in altura si fa sul serio. E il tecnico federale sottolinea orgoglioso come nel mondo si faccia la fila per allenarsi con lui...

Sospiro di sollievo per un Gregorio Paltrinieri redivivo e pronto a unirsi al resto della truppa azzurra già a Flagstaff, Arizona, per il tradizionale collegiale in altura. Ma gli altri non stanno certo con le mani in mano "Detti sta piano piano lavorando come non mai. Molto bene come tutto il gruppo - scrive a Swimbiz.it il tecnico federale Stefano Morini - obiettivo, essere in forma per i Mondiali, soprattutto per difendere le medaglie di Budapest nei 400 e negli 800 e dare una mano eventualmente alla staffetta 4 x 200" e saltano subito all'occhio sia quel 'eventualmente' per la staffetta, sia la totale assenza di aperture rispetto ai 1500, nei quali c'è ancora un posto libero per qualificarsi.

Lavoro duro per tutti, si alternano dieci allenamenti in acqua a tre palestre "Morale alto, sabato pomeriggio e domenica primo riposo" e si nuota 9.500 metri a seduta "Senza che nessuno si lamenti, anzi con sorrisi e battute". Ma è a cornice della foto inviata a Swimbiz che il Moro gonfia davvero il petto "Riconosci due 'intrusi', che stanno nuotando con noi - dalla giovane Svezia al veterano Mellouli, che Paltrinieri vorrebbe emulare quale unico capace di vincere l'oro olimpico sia nei 1500 m stile libero, sia nella 10 km in acque libere - ecco come ci muoviamo: arrivano richieste per sottoporsi ai nostri allenamenti" commenta orgoglioso Morini, come a dire che per il gruppo di Ostia nel mondo si fa la fila...

moscarella@swimbiz.it