AUDIO Lombardia verso chiusura impianti, a rischio base e preparazione olimpica. Vucenovich a Radio Cusano e Swimbiz

piscina-olimpica

Solo pochi giorni fa, Swimbiz.it rifletteva su come l’emergenza Coronavirus mettesse in precarie condizioni gli atleti cinesi che si preparino per le Olimpiadi(leggi qui). E settimana scorsa, a Radio Cusano il Direttore di Swimbiz.it Christian Zicche ricordava come il Villagio Olimpico, col suo scambio tra delegazioni di tutto il mondo, possa diventare un problema in caso di rischi di contagio:

 

Ora, il Coronavirus è purtroppo una realtà concreta anche in Italia. Lo stop odierno alle manifestazioni sportive nel Nord Italia rischia di essere solo l’inizio. A ore, la Regione Lombardia dovrebbe ufficializzare l'ordinanza per la sospensione di ogni attività in “Luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico” su tutto il territorio, con relativa chiusura degli impianti sportivi. Peraltro l'ordinanza, non appena emanata "Sarà efficace fino a un nuovo provvedimento". E la Lombardia potrebbe non essere la sola regione, tra Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna egualmente colpite dal virus.

Problema ovviamente non da poco, come sottolinea il Presidente della Fin Lombardia, Danilo Vucenovich, a Sport Academy, Radio Cusano Campus, rispondendo alle domande di Max Cannalire e del Direttore di Swimbiz.it Christian Zicche. Tra sport di base, linfa vitale del movimento, e preparazione olimpica, a un mese o poco più dalle selezioni per Tokyo. In una situazione impiantistica già precaria, come testimonia l’amaro commento del Presidente Pallanuoto a porte chiuse? Purtroppo siamo abituati”:

Clicca qui per ascoltare l'intervista integrale a Danilo Vucenovich

 

moscarella@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram