Avanti un altro, Le Clos “Mi sento più forte che a Londra”

Il commento di Swimbiz: Dopo Michael Phelps e il tecnico Bowman, dichiarazioni battagliere anche da Chad Le Clos in vista delle Olimpiadi di Rio.

Copyright foto: Ap

Michael Phelps era il suo idolo di gioventù, non c’è da stupirsi che Chad Le Clos faccia dichiarazioni d’identico tenore a quelle del Cannibale di Baltimora o del suo tecnico Bob Bowman(leggi qui) “Mi sento più forte che alle Olimpiadi di Londra 2012 commenta il sudafricano a Timeslive, prima di partire per un collegiale a Doha. Quattro anni sono passati da quando vinse l’argento olimpico nei 100 farfalla e, soprattutto, stupì se’ stesso e il mondo battendo Phelps per la corona dei 200. Una rivalità accesasi in questo quadriennio(leggi qui), ma sempre rimasta nell’alveo delle dichiarazioni a distanza. L’Olimpiade di Rio 2016 sarebbe il loro primo confronto diretto sin da Londra. “Ho perso in resistenza, ma sdopoono più veloce – dichiara Le Clos, che torna anche sulla sconfitta mondiale di Kazan 2015, nei 200 farfalla, ad opera del convitato di pietra Laszlo Cseh ho perso perché lo meritavo… troppe distrazioni. Ero convinto di vincere e ho perso, anche Phelps quattro anni fa era convinto di battermi… Ma ora sono tornato sulla strada giusta. Nei 200 farfalla non ho nuotato veloce come a Londra, ma nei 100 sono migliorato e così anche nei 200 stile, anche se  qui devo ancora abbassare il tempo”. Ha nel mirino tre medaglie “Ma sarei pazzo a dire che saranno tutte d’oro. Magari sarà così, magari tre argenti, magari un oro, un argento e un bronzo…”.

moscarella@swimbiz.it