Bentornate Tania e Francesca: ma a Bolzano vincono Bertocchi e Pellacani

Copyright foto: Getty Images

E alla fine, il momento del ritorno arrivò. Il batti e ribatti dello scorso anno, Francesca Dallapè che premeva, e fremeva, per ritrovare sul trampolino la compagna di una vita, e Tania Cagnotto che pian piano mostrava timide aperture. E poi le voci estive, le anticipazioni di Swimbiz.it(leggi qui), l'incredulità dei fan,troppo bello per essere vero. E  invece Tania che realizzava il loro sogno più grande e alla Rai diceva che sì, si rituffavano nella mischia. Oggi, il gran giorno è arrivato.

Assoluti Estivi a Bolzano (e dove sennò?), eliminatorie mattutine a due coppie, l'ideale per riprendere confidenza con l'ambiente gara, ritrovare vecchi automatismi. Regalare il solito vecchio 1...2...3 prima di ogni salto. pare tutto come le due vice campionesse olimpiche avevano lasciato. Speaker il mitico Valter Gerbi, come all'ultimo tuffo (pareva) della Cagnotto, e un'altra coppia che si ricompone in cabina di commento, Bizzotto-Bertone. E al pomeriggio, subito una sfida mica da ridere, con le campionesse europee in carica Elena Bertocchi e Chiara Pellacani, enfante prodige come già fu Tania.

 

Elena Bertocchi e Chiara Pellacani (Len tv)

Ecco cos'è cambiato, rispetto alle vecchie abitudini. Stavolta sono Elena e Chiara la coppia da battere, le leader, con Tania e Francesca nel ruolo di sfidanti, condizione a cui certo non erano abituate. La gara è equilibrata fino al quarto tuffo, bella perché non scontata, ma con molti errori. Si sente che non è una gara come le altre. Al salto finale sono Pellacani e Bertocchi a prendere il volo (290.13), confermando il loro ruolo e dimostrando di poter battere anche i fantasmi del passato, due moloch di questo sport. Ma un buon test d'ingresso per le rientranti Cagnotto-Dallapè (274.80), e che bello poter nuovamente scrivere quel binomio indissolubile. In bocca al lupo, a tutte e quattro, e cento di questi duelli.

moscarella@swimbiz.it