Brema, non solo la Coppa. Un ricordo spontaneo al Corriere

Copyright foto: Corriere.it

L'importanza di portare oltre la vasca, oltre il nuoto, il ricordo della Tragedia di Brema(leggi qui). L'ha ribadito in questi giorni a Rai Sport anche Francesco Zarzana, sottolineando quanto sia importante il fatto che il suo docu-film "Tra le onde, nel cielo", approdi al Festival del Cinema di Cannes(leggi qui). Il  sito del Corriere della Sera pubblica ora la lettera di una lettrice, Cristina Birago, che torna con la memoria ai giorni in cui scomparvero in un incidente aereo quei giovani Azzurri e lei, da nuotatrice li guardava con ammirazione. Non manca l'aneddotica, con lei e alcune amiche costrette a 'bigiare' la scuola (ritrovandosi anche un 7 in condotta) per andare al funerale, dopo che non era stato concesso loro il permesso d'assenza. Ieri la Coppa Brema per società, come ogni anno, tributava attraverso l'agone sportivo il giusto omaggio a quella nazionale. Eppure non le gare di nuoto, ma un fatto di cronaca ha ricordato alla lettrice quell'episodio. Forse un altro piccolo, grande passo, verso la futura appartenenza della Tragedia di Brema alla memoria collettiva dell'intero Paese.

moscarella@swimbiz.it

La lettera al Corriere.it
La lettera al Corriere.it