Cagnotto stoppa la politica “Ho altri dolci impegni di cui occuparmi”

Ha già avuto un primo assaggio di politica sportiva(leggi qui), ma Tania Cagnotto preferisce declinare ogni accostamento con quella ‘ordinaria’. “Ci tenevo a fare chiarezza su una notizia che gira da qualche giorno e su cui in molti mi avete chiesto chiarimenti: non ho intenzione di candidarmi con alcun partito politico! Direi che al momento ho altri dolci impegni di cui occuparmi” ha twittato oggi, con un’eloquente immagine materna, dopo che già a novembre, secondo Libero, il suo nome sarebbe stato tra i desiderata di Matteo Renzi per le prossime elezioni.

Nel clima politico attuale, i possibili nomi provenienti dalla società civile non mancano. Il candidato alle ultime regionali siciliane Fabrizio Micari provò a spendere in campagna elettorale un altro grande nome legato all’acqua, il Ct del Settebello Sandro Campagna, per il ruolo di Assessore allo Sport. Nel 2015, Scelta Civica sondò le possibili intenzioni politiche della stessa Cagnotto, ma anche in quel caso l’azzurra declinò l’invito(leggi qui). E nello stesso anno, toccò a Federica Pellegrini twittare una smentita riguardo a una sua possibile presenza alla Leopolda(leggi qui).

moscarella@swimbiz.it