Tra Čajkovskij e Michael Jackson, l’Italia allargata alla Coppa Europa di Cuneo

L'Italsynchro agli Europei 2016

Copyright foto: Len tv

La Coppa Europa è un piccolo europeo, dal parterre de roi. Entusiasta dell’ospitalità dimostrata da Cuneo la spagnola Ona Carbonell, argento olimpico dotata anche d’ironia, come quando si esibì in un 100 m misto a nuoto in versione sincronetta:

 

https://twitter.com/onacarbonell/status/838825513737146368

 

Per l’Italsynchro ci sono tutti, dalle doppiste Linda Cerruti e Costanza Ferro alla capitana, Manila Flamini, fino al mix di Mariangela PerrupatoGiorgio Minisini. Anzi, complice il fatto che la Coppa Europa si disputi in Italia – allo Stadio del Nuoto di Cuneo da domani, venerdì 5, a domenica 7 maggio – l’Italia del Ct Patrizia Gallombardo si ‘sdoppia’ in due squadre, nazionale A e giovani che ambiranno a far parte dell’élite azzurra in questo quadriennio olimpico. Grande varietà, come nella scelta musicale. Classici come L’estate di Antonio Vivaldi o Il lago dei cigni di  Pëtr Il'ič Čajkovskij, ma anche Michael Jackson o The Interstellar, composta appositamente per l’Italsynchro da Michele Braga, negli ultimi anni collaboratore della nazionale e lo scorso anno nominato al Nastro d’Argento per la colonna sonora del film Lo chiamavano Jeeg Robot.

 

 

moscarella@swimbiz.it

L'Italsynchro per la Coppa Europa di Cuneo (Fin)
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram