Chad Le Clos in “autogestione”, nuovo coach dal 2017 (magari in Italia)

Il commento di Swimbiz: Chad Le Clos si allenerà da solo fino a a fine anno, in attesa di una nuova sistemazione. E il Belpaese non è mai mancato tra le sue tappe stagionali.

Copyright foto: Gian Mattia D'Alberto-LaPresse

Comunicato stampa, da professionisti, per annunciare la fine del binomio Chad Le Clos-Graham Hill. Ovvero, il farfallista sudafricano che alle Olimpiadi di Londra 2012 riuscì a superare sua maestà Michael Phelps nei 200 farfalla - quest'anno, a Rio, la rivincita è andata allo statunitense, mentre nei 100 i due e l'ungherese Laszlo Cseh hanno condiviso l'argento dietro Joseph Schooling - e il tecnico che l'ha seguito per quattordici anni. Le Clos aggiunge che si allenerà da solo fino a fine anno, in attesa di cercare un nuovo allenatore per il 2017. Magari in Italia, Paese per la quale ha sempre espresso un certo affetto, ricambiato dai fan. Il nativo di Durban è solito spendere parte di ogni stagione a Pesaro, dove si allena, gareggia e collabora con Alessandro Buresta testando il suo Virtual Traning(leggi qui). Due anni fa pensò anche a Gemona, in Friuli, dove proprio il tecnico Graham Hill aveva portato in collegiale diversi atleti(leggi qui). Chissà che stavolta non si fermi più a lungo nella penisola. In fondo, prima di gennaio c'è ancora tempo.

moscarella@swimbiz.it