Christian Zicche: rendiamo il Settecolli un Trial, anche per il pubblico. Mondiali? Tra Divina e Diva

A sx Margherita Panziera/a dx Federica Pellegrini

Copyright foto: Deepbluemedia

Il bello e il brutto della vasca, dalla confusione a Eurojunior e Universiadi che impedisce ad azzurrini e azzurri di avere un quadro chiaro del loro risultato, a chi sarà probabile protagonista per l’Italia ai prossimi Mondiali di nuoto a Gwangju. In primis Federica Pellegrini, sempre Divina, e Margherita Panziera, che da Diva studia tra risultati e shoot fotografici. Questo il pensiero di Christian Zicche, nell’intervista di Alessandra Giorgi pubblicata oggi dal quotidiano tirrenico Il Faro.

E per i prossimi anni, il Direttore di Swimbiz.it ripropone l’idea di rendere il Settecolli veri Trials, con qualificazione secca per i primi due arrivati, a tutto beneficio sia dell’agonismo in vasca, sia del tifo sugli spalti...

Leggi qui l'intervista integrale de Il Faro a Christian Zicche

 

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram