Ciccarese, al Settecolli per emozionarsi ancora “Il pass Olimpico a Roma sarebbe fantastico”

Il commento di Swimbiz: Al collegiale nazionale di Ostia, Swimbiz.it intervista il dorsista azzurro. Tra un primo bilancio del quadriennio, qualche dedica e una città nel cuore.

Copyright foto: Swimbiz.it

Mirko Nozzolillo, tecnico di Ciccarese
Mirko Nozzolillo, tecnico di Ciccarese

“Non era scontato, ribadisco: quattro anni fa ero l'ultima della “pippe”. Al massimo in finale B a un Assoluto – commenta Christopher Ciccarese a Swimbiz.it, dal collegiale azzurro di Ostia – Mirko per me è il migliore, ogni giorno ti fa dare il 110%, anche se sei stanco. Mi ha cambiato il modo di vivere, di mangiare, di affrontare le gare”. Parole chiare, quelle del dorsista di Aniene e Fiamme Oro che omaggia il suo “maestro”, il tecnico Mirko Nozzolillo. Romano, Ciccarese torna poi col sorriso all’intervista post semifinale 200 dorso agli Europei di Londra(leggi qui),riproposta in tv e sul web a livello quasi virale. “L’anno scorso non andai bene - continua Ciccarese - a differenza del 2014, poi però agli Europei di Berlino non andò come sperato. Sono secondo dietro Simone (Sabbioni n.d.r.), un ‘aereo’. Ma sono contento, non ho mai mancato una nazionale, facendo il mio primo mondiale. Ora, obiettivo “Settecolli”. Gara speciale, in casa “La più divertente. E il nostro sport deve divertici”. E bisogna sempre crederci. Per avere qualche soddisfazione “Sono dovuto andare in Corea – ma da fiero romano – se agguantassi il pass olimpico al Settecolli sarebbe fantastico”. Glielo dice anche il padre, uomo di sport “E’ stato un calciatore. Mi ha detto: Chri, se accadesse a Roma, sarebbe bellissimo. Devo tutto a lui, alla mia famiglia e alla mia ragazza. E poi lo dedicherei a mia nonna. L’ultima gara che ha visto, prima della sua scomparsa, era un campionato regionale al Foro Italico.

Christopher Ciccarese in allenamento al collegiale di Ostia
Christopher Ciccarese in allenamento al collegiale di Ostia

Ciccarese ha anche parlato delle sue compagne di team, Erika Ferraioli e Silvia Di Pietro: “Nuotare con loro è bellissimo. Erika è un esempio per me. Nuotare con lei è un onore. Ha fatto 3 Olimpiadi. E' un mito come Alessia (Filippi nd.r.), che andai a vedere al Foro quando vinse il mondiale nel 2009”. A proposito di figure importanti, Ciccarese ne ha anche al di fuori della piscina: “Beh, non lo nego: Totti, De Rossi e Florenzi sono dei riferimenti. Il Capitano è un mito e un fuoriclasse assoluto. De Rossi e Florenzi sono eccezionali. Vengo da una famiglia romanista e mio zio è abbonato da anni. Mio padre e mio nonno sono tifosi. Mi piacerebbe tanto tornare a Trigoria e incontrarli”. Simboli di Roma Francesco Totti è un mito, e ha scelto di legarsi alla nostra maglia per sempre. Anche quest'anno è stato d'esempio, e ha quasi 40 anni. E' bello avere un Capitano del genere. Ed è bello avere persone con Daniele ed Alessandro, che sono simboli della romanità”.

guarnieri@swimbiz.it