Coronavirus: piscine chiuse al nord. E si avvicinano Assoluti e pre olimpico

Copyright foto: lared

Come da ordinanze delle rispettive Regioni, anche le piscine di Lombardia, VenetoEmilia-Romagna e Friuli Venezia-Giulia. Il punto per alcuni è come vada interpretato  quel "Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura" dell'ordinanza, cioè se si applichi alle sole gare - come la Bruno Bianchi di Trieste, che annuncia di restare aperta -  o anche alla normale fruizione degli impianti, come la Mecenate di Milano chiusa fino a data da destinarsi. Nella maggior parte dei casi il termine fissato è il 1° marzo, ma, come spiegato ieri alla conferenza stampa di Regione Lombardia, a seconda della situazione i provvedimenti potrebbero estendersi anche alla settimana successiva. Oggi chiuse a Torino Piscina Monumentale e Palanuoto. Ovvie le esigenze precauzionali come, dall'altro lato le problematiche per sport di base o d'élite, come spiegava ieri in collegamento con Swimbiz.it e Radio Cusano il Presidente di Fin Lombardia: Danilo Vucenovich:

Clicca qui per ascoltare l'intervista integrale a Danilo Vucenovich

 

Per quanto riguarda lo sport azzurro, non c'è solo il problema della chiusura temporanea dei luoghi d'allenamento e della sospensione dei meeting in programma in questi giorni. C'è un calendario di pallanuoto da rispettare e, soprattutto, si avvicina un mese caldissimo. L'11 marzo inizia il torneo pre olimpico per il Setterosa a Trieste, il 17 gli Assoluti Primaverili di nuoto a Riccione, il 13 gli Assoluti indoor di tuffi a Torino. Anche laddove gli impianti fossero aperti o riaperti in tempo, o non ci fossero slittamenti, resterebbero i disagi negli spostamenti e la questione pubblico: si disputerebbero a porte chiuse?

moscarella@swimbiz.it