Craig Dietz in fuga da Alcatraz

Il commento di Swimbiz: Altra grande prova del nuotatore nato senza braccia e gambe.

Copyright foto: Swimbiz

La sua storia ha fatto il giro del mondo e quando s’iscrive a una gara, ormai è tenuto d’occhio dai media come un Phelps o un Lochte. Quando Swimbiz ne parlò la prima volta, a febbraio, di Craig Dietz colpiva soprattutto la nonchalance con cui riesce ad allenarsi ogni giorno nonostante le sue condizioni fisiche. Ora che ha completato la 1.5 miglia Alcatraz-San Francisco dello Sharkfest, però, a stupire è la sua capacità competitiva: si è piazzato 689° su 817 partecipanti. Più di cento avversari lasciati alle spalle, forse incantati dal suo modo così particolare di nuotare, quasi una danza: Craig Dietz allo Sharkfest2013(video).
 
moscarella@swimbiz.it