Cristina Chiuso “vede” già Barcellona…

Il commento di Swimbiz:  4 chiacchere su Mondiale (prossimo venturo) e "Fast Lane" (in tandem con Alessia Filippi) con la Capitana storica dell'Italnuoto

  I mondiali di Barcellona si avvicinano e giunge il tempo dei pronostici. "Swimbiz" come di consueto si affida ad una delle persone maggiormente competenti del nuoto italiano, ovvero Cristina Chiuso. Raggiungiamo la "Capitana" storica dell'Italnuoto, tra un impegno e l'altro, divisa tra l'impegno di "Fast Lane" con l'altra gloria delle piscine, Alessia Filippi e le telecronache con "Sky", vedi il trofeo "Swimming Cup" di pochi giorni orsono:" Essendo un'ex atleta, - ci dice Cristina- parlerò soltanto di nuotatori internazionali, poiché resto un tipo "scaramantico". Sono curiosa di vedere cosà farà Ryan Lochte (del quale sono una grande fan). Vedremo come si comporterà a Barcellona, visto che, i rivali saranno sicuramente di più e, tra l'altro, non dovrà fare i 200 Dorso e i 200 Stile Libero nello stesso giorno, come è successo ad Indianapolis. Mi incuriosisce anche Missy Franklin. Bisogna anche considerare le vere e proprie rivelazioni (come a Londra 2012), vedi Ruta Meilutyte o Katie Ledecky". Con la primatista in carica dei 50 stile nazionali, non possiamo non parlare di "Fast Lane" : " E' sempre bello stare assieme a tanti giovani e meno giovani (perché c'erano tanti "master" a Fasano)- ci confessa Cristina- ed è bello vedere che, con poco riesci a trasmettere una grande emozione e tantissima voglia di fare, soprattutto perché ti scrivono, dicendo di aver voglia di tornare e di seguire i tanti consigli dati. Questa è la parte più importante nelle giornate di "Fast Lane". Campionessa per cultura e professionalità.
guarnieri@swimbiz.it