Date Credito agli impianti sportivi: è attivo il Decreto Sport Bonus

Impiantistica, che problema per lo sport italiano, quelli acquatici in particolare. Mancano i soldi, si dice spesso, o le iniziative governative. Ma per chi ambisca ad aiutare lo sport italiano, con donazioni per la realizzazione e/o ristrutturazione degli impianti sportivi, è ora possibile ricevere dallo Stato un credito d'imposta sulle somme elargite. Ne avevamo già parlato in precedenza(leggi qui), ma ora il Decreto Ministeriale Sport Bonus è  ufficialmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale - legge 145/2018 - e attivo.

Le due finestre temporali per l'invio delle domande - l'apposita modulistica si potrà scaricare dal sito dell'Ufficio per lo Sport, sezione "Bandi, avvisi e contributi - Sport Bonus" - sono di 120 giorni ciascuna, rispettivamente a partire dal 30 maggio e dal 15 ottobre. I beneficiari del credito saranno indicati sul sito dell'Ufficio e se ne potrà usufruire - indicandolo nella dichiarazione dei redditi - per gli anni 2019, 2020 e 2021. Da ricordare che le donazione 'valide' per fare richiesta sono unicamente quelle tramite carte, bonifici, assegni o bollettini e che dovranno essere illustrare cifre e finalità delle somme elargite, nonché aggiornare - tramite PEC a ufficiosport@pec.governo.it - sullo stato dei lavori negli anni successivi e fino al completamento dell'opera.

Per dettagli e limiti, segue in allegato il Decreto Ministeriale integrale, scaricabile in formato pdf: Clicca qui per l'allegato

 

Se davvero volete aiutare l'impiantistica sportiva italiana, è il momento giusto per farlo.

moscarella@swimbiz.it