Ding! nuovo round: la Fina replica (a parole) alla Isl

In questi giorni, 20 e 21 dicembre, si sarebbe dovuto tenere l'atteso meeting di Torino. In questi giorni, 20 e 21 dicembre, la Fina benedice nel 'giardino di casa' di Losanna una manifestazione internazionale di nuoto. Parterre non ricchissimo, ma presente in conferenza stampa anche Arpad Petrov, tecnico di quella Katinka Hosszu che nel frattempo ha fatto causa alla stessa Fina e capeggia le star di nuoto ribelli all'attuale corso. E che, contemporaneamente, pochi giorni fa dalla stessa Fina è stata premiata nuotatrice dell'anno, in un'ingarbugliata situazione generale.

La stessa Fina replica con un comunicato stampa - piuttosto blando - al summit tenuto negli giorni scorsi dalla Isl, dov'è stata presentata una competizione a tappe esterna alla federnuoto internazionale(leggi qui). Si parlerebbe d'inesattezze da parte della Isl, ad esempio si dichiara che gli atleti partecipanti all'Energy for Swim di Torino non sarebbero stati oggetto di sanzioni da parte federale, ma che semplicemente i tempi registrati non sarebbero stati ufficializzati. Probabile su questo punto la controreplica di Isl e/o Federnuoto, organizzatrice dell'evento. Viene inoltre promesso diritto di voto da parte del Rappresentate degli atleti, e il voto diretto del Comitato Atleti da parte degli sportivi stessi. Ma è difficile che basti questo a calmare le acque. E' solo un altro round, l'incontro continua.

In allegato, il comunicato stampa integrale della Fina in formato pdf: Clicca qui

 

moscarella@swimbiz.it