Dotto, a Berlino al 100% della velocità

Il commento di Swimbiz:  L’Azzurro ammette “Non c’è stato il miglioramento che ci aspettavamo” ma promette “A Berlino daremo il massimo”.

Copyright foto: Swimbiz

 Dopo il doppio oro di Magnini (2005 e 2007) nei 100 stile libero e l’argento di Luca Dotto (2011) nei 50 stile libero, la Nazionale italiana pare aver perso un po' di smalto nella velocità. A confermarlo è lo stesso Dotto, “Dopo questi storici risultati, non ci sono stati altri atleti che si sono distinti da questo punto di vista e da parte nostra non c’è stato il miglioramento che ci aspettavamo. Lo sport non è come un’equazione matematica, non basta allenarsi duramente per ottenere dei successi. Purtroppo ci sono molte variabili che influiscono, ma nonostante questa nota dolente, noi andiamo avanti col nostro lavoro. Ci metteremo il 100% e vogliamo dimostrare già da questo Europeo di essere presenti”. E, per quanto riguarda la condizione fisica, aggiunge, “Sto lavorando molto bene in palestra e sono contento del lavoro svolto fin qui. Sono curioso di vedere quanto saprò fare. Mi sento fiducioso e soprattutto agguerrito per l’importante appuntamento di Berlino”. “Il collegiale”, conclude l’atleta veneto, “ha reso il gruppo ancora più affiatato. Abbiamo lavorato in un ambiente tranquillo come l’isola di Tenerife. Il posto in questo caso ci ha aiutato molto”.
 
capilongo-broussard@swimbiz.it