Euforia Settecolli

Copyright foto: Swimbiz.it

Voci zona mista, tra gioia e attesa, allo Stadio del Nuoto di Roma. Come Lorenzo Zazzeri, unico italiano in finale nei 100 stile (49”22) “Contentissimo di questo tempo, visto che sono sotto carico. Poi sarà una finale ricca di 'ampioni” con la c aspirata che non lascia dubbi sulle origini fiorentine. Guardano più avanti gli ungheresi, ai Mondiali di Budapest “Finalmente potrò gareggiare in casa!” esclama la giovanissima Dalma Sebestyen.  Ma la più entusiasta di tutti all'idea è Evelyn Verraszto "Sono eccitatissima. Darò il massimo anche per le staffette".

Nei 200 rana maschili fa capolino un Gyurta, ma non è lo specialista Daniel, bensì il fratello Gergely che si concede un blitz rispetto alle usuali gare in mare “Faccio meno fatica nella 25 km”. Più sobrio, teutonico, il tedesco Marco Koch. Campione mondiale uscente nei 200 rana “Ma a Budapest penserò a fare il mio miglior tempo, non voglio mettermi ansia pensando alle medaglie”.

moscarella@swimbiz.it    marraro@swimbiz.it