Federica Pellegrini rassicura gli appassionati: “Per i 400 ho le soluzioni”

Il commento di Swimbiz:  La campionessa si confessa in una intervista a GQ.

 Per Federica Pellegrini i problemi sui 400 stile sembrano ormai lasciati alle spalle. A pochi giorni da un appuntamento importante come il Sette Colli la campionessa veneta analizza la sua condizione in una intervista con GQ. La prima domanda non può non riguardare i 400 stile, amore e odio di Federica, dove ha vinto gli ultimi due mondiali ma dove, pochi giorni fa, all'Europeo di Debrecen, è stata inaspettatamente eliminata in batteria "E' la prima gara in calendario, - commenta la Pellegrini - sarebbe fantastico partire con il piede giusto. Conta arrivare perfette al momento chiave e sto lavorando duro per quello. I 200 sono la specialità che sento più mia. Li nuoto a memoria e in vasca lunga non ho sbagliato una gara dall'oro di Pechino 2008. I 400 li digerisco meno, ma questo non vuol dire che non abbia saputo tenere a bada la concorrenza ai Mondiali di Roma 2009 e due anni dopo ai Mondiali di Shanghai. Ogni gara è una storia a sè".
Fondamentale in questo avvicinamento ai giochi di Londra, è Claudio Rossetto, l'allenatore che la ha "presa in cura" da dicembre e con cui sta preparando questa nuova avventura. Con il Mago, dopo l'Europeo, sta lavorando per mettere a punto i meccanismi giusti:  "Zero problemi, solo soluzioni - continua Federica-. Con Claudio Rossetto lavoriamo in grande sintonia e, dopo il Trofeo Settecolli dal 14 al 16 giugno, avremo un ritiro lungo a Tenerife per focalizzarci sul lavoro specifico. Con gli altri azzurri saremo poi a Verona per entrare nel clima olimpico con sufficiente anticipo".
Una avventura, quella olimpica, da fare magari in due, insieme al suo compagno Filippo Magnini, un Magnini che esce dagi Europei come un nuotatore ritrovato, che punta senza mezzi termini ad un nuovo appuntamento a cinque cerchi... "Sono contentissima per le vittorie di Filippo - termina Fede-... Mi sembra di aver vinto e sofferto due volte, una per me e una per lui".
pizzi@swimbiz.it