Federica Pellegrini “Tornassi indietro, non lascerei casa a 16 anni”

Il commento di Swimbiz: Domande e risposte con su Twitter con i fans. Dall’eutanasia, ai colleghi “Stimo Phelps” ai coach passati “Se intelligenti, risolvevamo diverbi” 

Copyright foto: Gmt-Swimbiz

Nessun rimpianto sui sacrifici fatti per il nuoto “Perché lo amo e sono nata per questo”, ma quando le chiedono cosa farebbe se potesse tornare indietro, Federica Pellegrini non ha dubbi “Non lascerei casa a 16 anni. Ora gestisco bene la fama, ma all’epoca no – e aggiunge – i bambini che vogliono seguire le mie orme? Non fatelo, divertitevi. Per vincere e diventare grandi c’è tempo”. E' AskMafaldina, la chat con i fans su Twitter; gli argomenti, come sempre, vari. C’è chi le chiede un consiglio sul nuoto, chi in quale Paese andrebbe “India” o dove si mangi bene a Roma “Ovunque”, chi persino le chiede se soffra il solletico “No”. Poi spunta la domanda sull’eutanasia “Discorso complesso per pochi caratteri” o il suo parere su altri sportivi “Chi stimo di più nel nuoto? Phelps. Laure Manaudou una grandissima atleta. Carlotta Ferlito una brava ragazza. Descrivere Katinka Hosszu? Perché? Cerca su Google – ma poi aggiunge – sta andando molto forte”. Se in Francia pensano a un telefilm su Laure Manaudou(leggi qui), Fede “Non ci ho mai pensato – e fuori dall’acqua – non mi sento una Diva, ma ho degli impegni con gli sponsor che, per fortuna, ho”. Le crisi di panico sono un ricordo, Rio 2016 si conferma la meta finale della sua carriera, come il possibile futuro nella moda o da allenatrice(leggi qui); a proposito, in caso di discussioni con gli allenatori che negli anni l’hanno seguita “Con le persone intelligenti e con le p**e si parlava e discuteva, ma poi tornava tutto come prima”. E ancora, un voto al periodo attuale “Sette”, il nuovo tatuaggio da mostrare, la passione per gli sport artistici; la famiglia, come sempre, punto di riferimento e sinonimo di felicità. La critica che l’ha più ferita? “Capire che i giornalisti non hanno memoria, la gente spesso sì”. E se arrivasse il genio della lampada “I tre desideri sarebbero: sistemare valori, mentalità e giustizia in Italia”.
 
moscarella@swimbiz.it