Filippo e le corsie a briglie sciolte

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Il commento del direttore: Lo spirito del guerriero in cuffia e occhialini al servizio della staffetta più azzurra che ci sia: Filippo Magnini condottiero senza fine, oltre l'età.

Copyright foto: Swimbiz.it

C’ è solo un capitano, vecchio e mai usurato slogan di curva. Al di là del tifo ultras anche da vasca, il concetto pare chiaro: il capitano è lui, Filippo Magnini di lungo corso, leone della corsia a briglia sciolta, barbuto condottiero da attacco ai centesimi che alla veneranda delle trentaquattro primavere valgono macigni di esperienza. E quando il gioco in quattro si fa duro per duecento metri,  Magno il duro inizia a nuotare.  E’ la carta sicurezza in cuffia e costume, uno che ti sprona e si sprona ai suoi limiti, e che si appoggia alla corsia sfinito e contento dopo l’arrivo. Se la quattro per duecento, e lo diciamo , lo dicono e l’hanno detto, è il valore acquatico intrinseco di una nazione, nello stesso tempo questa 4Per rappresenta il gruppo , lo spogliatoio, la motivazione  ma soprattutto rappresenta la leadership e il carisma di un Capitano. Capitano che dà la carica e l’esempio, sempre e comunque. C’è una qualifica olimpica da agguantare in finale, ora con Filippo e le corsie a briglie sciolte siamo ancor più in vasca. Forza ragazzi.

zicche@swimbiz.it

Filippo Magnini ha ritwittato e commentato l'editoriale
Filippo Magnini ha ritwittato e commentato l'editoriale
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram