Finalmente l’Assoluto, nel gran circus di Riccione del decennale

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Si parte domani. Slacciate i cronometri, e voce alla vasca assoluta di Riccione.

Copyright foto: Rai Sport

Ho perso il conto, aiutatemi voi. Ho perso il conto del numero di questa edizione, che parte domani, degli assoluti. C’era una volta Riccione, ci sarà domani Riccione. Tutti concordiamo però su un punto: piscina in equidistanza da qualsiasi parte dell’italico mondo natatorio lo si guardi, facile da raggiungere, prezzi nazional popolari, piadina compresa. Bel compromesso. Riccione, appena la nomini, evoca assoluto.

Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri (LaPresse)

Bene, partiamo allora, e qualifichiamoci per tutta la stagione, dai giochi del Mediterraneo fino agli europei scozzesi, senza pensare di saltare Riccione a piè pari. Passando dalla vasca qualificante, tanti sono i temi, ma più che altro i personaggi del gran circus. Ci sarà modo, nella lunga settimana rivierasca, di affascinarsi al cronometro e ai suoi responsi? Non ne abbiamo dubbi, contenti di vedere già domani Gabriele Megadet, che poi all’anagrafe suona e nuota come il Detti da qualche tempo alle prese con la fatidica spalla. Poi ci sarà l’influencer top 30 (eletto da Forbes) che dalla rifinitura post Australia in terra di Tenerife richiama il movimentoso - visti i risultati in giro per il globo terracqueo - ri-circus dei millecinquecento. Gregorio Paltrinieri è atteso a un doppio occhio di bue (quello dei fasci luminosi puntati) perché è il mondo che guarda Riccione da quella angolatura natatoria.

E poi, Lei, sempre presente divinità acquatica Federica Pellegrini. Lo stile è lo stesso, cambia come tutti sanno la distanza, ma il tono è decisamente da Mafalda(ina)88 quando leggo i suoi pensieri extra vasca nella bottiglia dei pensieri social (“Mi dicono... tu stai troppo da sola…Io dico… voi state troppo con chiunque”. Come a dire che la Pelle è profonda, e che nessuno si azzardi a metterle a fianco il primo che passa. Piccolo avvertimento ai chiedenti parola bordo vasca, sugli argomenti da trattare al suo cospetto. Adesso ricordo, domani sono dieci anni di Riccione. E quante ne sono passate, mi pareva ieri, e chissà da domani che succede. Buon nuoto a tutti.

zicche@swimbiz.it