Il finalone che non ti aspetti

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche

Il commento del direttore: La batteria di Super Greg e Gabry Detti va, con rese celebri e inaspettate. E domani...

Copyright foto: Reuters

La muraglia, ex grande, si è abbattuta da sola. Questa è la vera, prima, sensazionale risposta della vasca. Sun, lo Yang cinese , ha lasciato lentamente il parterre dei 1500. Si è autosfilato, rallentando, o forse fuori giri senza benzina. Ne ha approfittato la suspance, che di questo millecinquecento sembrava tutta impostata su una sfida a senso unico Italia –Cina.  Mai dire nuoto, verrebbe da dire, anche se poi il cinese, che qui si è velocizzato da altre parti, il millecinquecento non lo vedeva da quel dì. Bene così, bene per il nostro Gregorio Paltrinieri ad andatura motoscafo, bene per i nostri con Gabriele Detti sempre sul pezzo, compagno di mille e cinquecento avventure. Domani notte sarà finale, dopo il finalone di batteria che nessuno si sarebbe immaginato, ma tanto sapevamo di noi, e questo basta nella consapevolezza di avere il Super Cuffia in vasca. Alla faccia delle scommesse su Sun, che nel nuoto valgono sempre la bracciata che trovi. Forza Greg, forza Gabri, forza ragazzi, forza azzurri, è arrivato il momento. Sto, stiamo fremendo...

zicche@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram