La Francia che investe sulle invenzioni italiane (anche per Parigi 2024)

Virtual Swim Trainer in azione

Copyright foto: Alessandro Buresta

Alla Fina Convention di Windsor di dicembre, subito prima dei Mondiali in vasca corta, sarà presentato uno studio per la possibile approvazione delle luci led anche in gara, per mostrare agli atleti la linea del record mondiale. Aspettando il 4 dicembre, il Virtual Swim Trainer approda a Parigi, che si apre all’invenzione italiana di Alessandro Buresta e Indico Technologies: un sistema di luci e di misurazione nelle varie fasi della nuotata(leggi qui). Ma la Fédération Française de Natation lo utilizzerà anche nei suoi Centri Federali e potrà inserirlo nel dossier della candidatura olimpica di Parigi alle Olimpiadi 2024.

 

 

moscarella@swimbiz.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram