Gioventù e tradizione ai Categoria di salvamento

Il commento di Swimbiz: Società storiche come Sergio De Gregorio e le torinesi in luce nelle prime due giornate allo Stadio del Nuoto di Roma.

Copyright foto: Ufficio stampa Sergio De Gregorio

Sono i giovani del nuoto per salvamento e, come tanti prima di loro, sognano di vedere in futuro, magari già a Tokyo 2020, il loro sport ammesso alle Olimpiadi. Ai Categoria di Roma, come sempre le Rane Rosse si mettono in evidenza, come l'Amici Nuoto Riva che, da soli tre anni attiva nel settore, ottiene 6 ori, 3 argenti, 3 bronzi con due record italiani  in staffette femminili e, stamattina, il primato nazionale Ragazze (38"36) di Helene Giovanelli nei 50 m trasporto manichino. Ma abbondano i podi anche per società storiche come Rari Nantes e Sa-Fa, rappresentanti di una Torino a lungo Capitale italiana del nuoto(leggi qui). Come storica è la romana Sergio De Gregorio. Negli ultimi anni, sotto la gestione di Alfredo Caspoli, ha allargato le sue prospettive e, nelle prime due giornate dei Categoria di salvamento, ha collezionato finora 5 ori, 1 argento e 1 bronzo. Record italiano juniores di Lucrezia Fabretti  nei 100 m manichino con pinne (55”55) e record europeo junior (1’45”98) della staffetta 4x50 mista formata da Valentina Toti-Lucrezia Fabretti-Giulia Spaziani-Alessia Locchi.

CLICCA QUI per i Risultati Completi

moscarella@swimbiz.it