Gwangju 2019, i mondiali sono già a rischio

kwang.jpg

E' stata l'agenza di stampa coreana Yonhap a lanciare la notizia, che poi si è rapidamente propagata per il globo. Kang Un-Tae, sindaco di Gwangju, la città coreana che dovrà ospitare i mondiali di nuoto 2019, è accusato di aver falsificato la firma del primo ministro Kim Hwang-Sik e dell'ex ministro della cultura Choe Kwang-sik sui documenti per il sostegno finanziario del governo centrale all'assegnazione dei mondiali. Assegnazione, a questo punto, a forte rischio.
 
moscarella@swimbiz.it
 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram