I tortelli in Paradiso

Il punto acquatico - L'editoriale del direttore Christian Zicche
Il commento del direttore:
Specialità della giornata: velocità azzurra e bomberissimo in acqua mista, e l'Italia va...

Copyright foto: Swimbiz.it

Che a Marco Orsi piaccia la cucina - e i dolci - è fatto risaputo, tanto che il bomber acquatico di Budrio ha sempre detto che, a fine carriera, opzione sarà il ristorante personale. E sulla specialità acquatica del nostro argento mondiale odierno non vi sono dubbi: le vasche miste a farfalla, dorso, rana e stile in corta - perché ovviamente, in lunga, la distanza dei cento metri non sarebbe possibile - sono la sua portata preferita. Un ristorante stagionale quindi, e bravo Orsi, che della vasca da venticinque metri si conferma da sempre interprete privilegiato. Un Master Chef della specialità corta, mix sapiente di ingredienti dosati con il peperoncino della potenza acquatica, speziato al punto giusto vasca dopo vasca.

La stessa coerenza di elementi che ha fatto sì che la staffetta veloce maschile si sia liberata nella pentola a pressione che diventa una vasca corta, dove è compressa tanta potenza insieme: gli americani spuntano al soffio con il record del mondo - l’ennesimo di giornata- e i quattro azzurri Condorelli, Zazzeri, Vergani e Miressi si rosolano all’unisono in uno splendido bronzo alle spalle della Russia dalla portata pesante. Siamo a quota cinque medaglie, come arrivati ai 5 stelle della miglior cucina acquatica. I tortelli in Paradiso, con Orsi e l’argenteria in tavola. Buona acqua a tutti.

zicche@swimbiz.it