Ieri, oggi e domani meeting: Fioravanti a Swimbiz “Quando un progetto è valido, tutto è possibile”

Il commento di Swimbiz: Domenico Fioravanti Swimbiz.it, bordo vasca al Trofeo Città di Milano, analizza il nuoto italiano di oggi e della sua epoca. Confrontando atleti, gare e contorno.

Copyright foto: LaPresse

Di politica oggi preferisce non parlare, limitandosi a ribadire come al momento della candidatura alla Camera si fosse sentito anche col Presidente del Coni Giovanni Malagò, che fu anche il 'suo' Presidente ai tempi dell'Aniene, esponendo il suo progetto. E’ anzitutto al nuoto che guarda Domenico Fioravanti, come e più di quando, da ranista a Sidney 2000 vinceva due storiche medaglie d’oro olimpiche “Era una squadra fantastica. E nel nuoto, per quanto sport individuale, le dinamiche di squadra si riflettono sui singoli” racconta a Swimbiz.it, bordo vasca al Trofeo Città di Milano. Di meeting così “Ormai ne restano pochi in Italia: una volta avevamo anche tappe di World Cup, Mare Nostrum… D’altra parte, vedo più attenzione da parte di media e possibili sponsor – e se gli impianti mancano(leggi qui), la via è forse quella tracciata dai grandi eventi internazionali: piscine temporaneequando un progetto è valido, penso che tutto sia possibile”.

Domenico Fioravanti al Trofeo Città di Milano

Fioravanti, Rosolino, Rummolo… a Sidney 2000, come ripete spesso il direttore di Swimbiz Christian Zicche, gli italiani si scoprirono popolo di poeti, santi e nuotatori “E’ difficile ripetere quei risultati, a noi per fortuna andò anche tutto bene. Ma certamente i ragazzi di oggi lavorano per quello”. A cominciare dalla rana, in un buon momento come sottolineato da Fabio Scozzoli “E’ vero, la rana azzurra è in un buon momento. Martinenghi? Ricordo che anch’io non andai bene alla mia prima esperienza internazionale, quindi spero sia di buon auspicio. Consigli non ne do' a nessuno, non mi piaceva neppure riceverli (ride n.d.r.).

moscarella@swimbiz.it