Il dopo Olimpiadi di Michael Phelps? Una Mission Impossible

Il commento di Swimbiz: L'ex olimpionico potrebbe presto prendere la direzione... Los Angeles.

 “Mister Phelps, questo nastro si autodistruggerà tra 30 secondi. Se verrà catturato, l'Agenzia negherà qualsiasi coinvolgimento. Buona fortuna...”. Questo celebre incipit non ha praticamente bisogno di presentazioni, visto che è quello di una celebre serie tv come “Mission Impossible”, riportata in auge dalla popolarissima saga cinematografica, prodotta ed interpretata da Tom Cruise. Il nome “Phelps” ci fa pensare subito al nuoto e al campionissimo di Baltimora, da sempre grande fan di telefilm e film, e proprio il “Kid” del Maryland potrebbe essere la “guest star” del sesto capitolo delle avventure della “I.M.F.”, atteso per il 2017. Rumors hoolywoodiani parlano infatti di un contatto tra Cruise e Phelps con il pluricampione olimpico pronto a fare il suo esordio sul grande schermo. Inoltre proprio nell'ultimo capitolo della serie (Mission impossible Rogue nation) Cruise si cimenta in varie azioni subacquee, che avrebbero fatto la gioia di Mike. Insomma, dopo Rio 2016 si prospetta un Phelps supereroe. In fin dei conti, chi meglio di lui?
 
guarnieri@swimbiz.it