Il ritorno a casa di Samuel

pizzetti_TCM33111.jpg

Più carico che mai. Torna dopo un periodo difficile. Dopo una toxoplasmosi che gli ha appesantito il lavoro. Lui non ha mai smesso di allenarsi. Samuel Pizzetti è pronto nuovamente a dar battaglia. A partire dai prossimi Assoluti di Riccione, di scena dal 9 aprile. L’ultimo anno l’ha trascorso al Centro Federale di Ostia, accolto con piacere ed entusiasmo da colleghi come Gregorio Paltrinieri, Rocco Potenza, Gabriele Detti e Giacomo Ferri, e dal tecnico Stefano Morini. Ora, per lui, è tempo di tornare a casa. Nella sua Milano. Dove ritroverà lo staff e gli amici di sempre. “Sentivo molto la mancanza del mio team – ha detto Pizzetti, intervistato in esclusiva da Swimbiz – a Milano ritroverò le giuste motivazioni per ripartire”. Ha parole per tutti, Samuel. A partire dalla Federazione che “mi ha aiutato e sostenuto sin dall’inizio della mia avventura al Centro Federale, ed è per questo che la ringrazio. La mia casa è Milano ed è giusto che io torni lì”. Come detto, agli Assoluti sarà regolarmente in gara: “Mi sono iscritto ai 200, 400, 800, 1500, a Riccione valuterò il mio stato di forma”. Lì dove probabilmente ci sarà il primo assaggio di sfida col suo “erede” designato, Greg Paltrinieri: “Lui va fortissimo sui 1500, su questa distanza è sicuramente il più forte. Non abbiamo mai avuto il piacere di sfidarci direttamente, è arrivata l’ora di farlo”. I tifosi e gli appassionati ringraziano. 
 
petrocelli@swimbiz.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram