La Fina strategia

Il commento di Swimbiz:  Dalla vasca frullatore di Barcellona al caso delle bandiere cancellate a Doha, sono questioni di Fina..

Copyright foto: zicche-swimbiz

 Uno, due. Prima il nostro Tamas G., allenatore di Fabio Scozzoli e numero uno del Centro Federale di Verona, che riprende il caso dei sistemi di filtraggio inseriti nella vasca di Barcellona mondiale, caso più unico che raro confermato pure dagli americani dell'Università dell'Indiana che sul frullatore subacqueo certo confermano che bene non faceva a chi si trovava , appunto, nell'uno due, in questo caso corsie centrali. E oggi l'incresciosa cancellata ( video) di bandiera degli atleti isreaeliani impegnati in Qatar in Coppa del Mondo. Chi risponde di tutto ciò? La Fina , ovviamente, che tra ammonizioni e imbarazzi , a Doha con tanti dollaroni andrà in onda anche il mondiale in corta, cerca sempre di metterci una pezza. Nel caso però , al di là della buona volontà dei suoi dirigenti, appare evidente che più che prendere evidenti provvedimenti converrebbe avere  un occhio votato non tanto a una strategia di business quanto al bene del mondo del nuoto, uscendo fuori dalle solite logiche di palazzo.. 
 
zicche@swimbiz.it