La svolta di Sofie. Quando il suo coach Menoni disse a Swimbiz: scommetto sui giovani

Copyright foto: Andrea Staccioli/Deepbluemedia

Assoluti di fondo a Piombino che si aprono con la gara regina, la 10 km, la distanza per chi sogni le Olimpiadi e chi punti a imporsi sui più forti al mondo. In due gare, l'intera profondità dell'Italfondo, perché se tra i maschi vince il veterano Matteo Furlan, trent'anni e sempre solidissimo, a trionfare tra le ragazze è la liceale Sofie Callo. Nuovo nome da appuntare nell'infinito elenco dei talenti azzurri delle acque libere, una prima assoluta.

E una crescita notevole, conferma il suo tecnico Simone Menoni, e subito ci torna in mente il suo Salotto Acquatico di Swimbiz.it agli Eurjounior 2016, proprio qui a Piombino - città dallo sconfinato amore per gli sport di mare, che mette in primo piano anche per la sua candidatura a Città Europea dello Sport 2020 - quando disse, per il quadriennio olimpico che di lì a poco sarebbe iniziato "I giovani? io ci scommetto":

 

moscarella@swimbiz.it